Vaper’s Tongue, come evitare la lingua dello svapatore?

Vaper’s Tongue, come evitare la lingua dello svapatore?

postato in: Blog, Featured, Svapo e Salute | 14

Oggi parliamo dell’effetto vaper’s tongue, letteralmente “lingua dello svapatore“.


Vi sarà capitato sicuramente,qualche volta, di registrare un
calo di sapore del vostro eliquid preferito o di notare una graduale perdita dell’aroma, tanto da non riconoscerne più il gusto.


E’ un
effetto collaterale dello svapo, anche un po’ fastidioso, se vogliamo metterla così. E magari cominciamo a pensare che il liquido sia andato a male o che il nostro device perda colpi.


In realtà il
problema è la vostra lingua o più tecnicamente il vostro apparato olfattivo. Quest’ultimo infatti è entrato in una condizione di affaticamento da svapo; si è abituato al sapore che probabilmente state vaporizzando in eccesso stressando i ricettori nasali e mandando in tilt anche la percezione dei sapori.


E’ un
problema realmente esistente che, in ogni caso, può scaturire da diversi fattori. Ci sono vapers che svapano da anni e non l’hanno mai provato come novizi che dopo qualche giorno riscontrano il problema. A me capita, ogni tanto.

 

Perchè si verifica? Scopriamone le cause.

Il fumo tradizionale

I primi, di solito, a soffrire di questo fenomeno sono proprio i novelli svapatori che hanno da poco smesso di fumare. Come sapete, fumare, offusca moltissimo la nostra capacità di riconoscere sapori e odori. I palati di chi inizia a svapare, quindi, presi da un turbinio di nuovi stimoli e dalla curiosità di provare la sigaretta elettronica mandano in stress il nostro olfatto, che di fatto non recepisce più come all’inizio.

 

Disidratazione

Svapare disidrata. Gli e-liquid sono come una spugna, attraggono l’umidità. Se non siamo ben idratati durante lo svapo, e non ci abituiamo a bere molta acqua, potrebbe formarsi una sottilissima pellicola che agisce come uno scudo sulla nostra lingua impedendo all’aroma di raggiungere le papille gustative.

 

Varietà di liquidi

Svapate sempre lo stesso liquido perché è il vostro preferito? Svapare sempre lo stesso gusto può desensibilizzare il vostro palato.

 

Costipazione
Quando siamo ammalati o siamo sotto stato influenzale il primo senso che viene colpito è l’olfatto. Questo rende il nostro palato quasi inutile. Diventa impossibile gustarsi una bella sessione di svapo. Anche per colpa dei medicinali che prendiamo.

 

Altre volte questo fenomeno avviene per cause che non hanno nulla a che fare con quello che ho appena detto, senza nessuna ragione particolare il vostro palato smette di riconoscere i sapori come siamo abituati. Per fortuna ci sono diversi rimedi, vediamo cosa fare quando dobbiamo “riavviare” il nostro palato.

 

Ricordiamoci in ogni caso che dobbiamo bere spesso, non solo per svapare.
Bere molta acqua fa bene al nostro organismo.

 

  • Variare e svapare diverse tipologie di liquido può aiutare il nostro palato a non abituarsi troppo ad un solo gusto

 

  • Lavare i denti. L’igiene orale è molto importante, l’accumulo di agenti sulla nostra lingua blocca il vapore.

 

  • Dare uno shock al nostro palato con un gusto forte come un eliquid al mentolo può aiutare a “resettare” il nostro apparato.

 

  • Sciacquare la bocca. Anche con l’utilizzo di un colluttorio.

 

  • Annusare del caffè o masticarne un chicco: un trucco utilizzato dal mondo dei sommelier e dei profumieri.

 

Il senso di affaticamento del palato, è un fenomeno che ha una durata breve. Quindi, se proprio non riuscite con nessuno di questi consigli a “riavviare” il sistema olfattivo non vi resterà che attendere un po’ di tempo, in modo che tutto torni alla normalità. Lasciate riposare le papille e quando ricomincerete a svapare il vostro eliquid preferito, ritroverete il gusto che avete sempre conosciuto.

Ti è mai successo? Hai provato questi rimedi?
Lascia un tuo commento per la comunità vaper qui sotto!

(Visited 9.126 times, 9.126 visits today)