Non è mai troppo tardi per recensire un buon prodotto, ho tenuto nascosto come una reliquia questo Hunter in attesa di definirne la valutazione e poi, come spesso accade, non ho più trovato il giusto tempo da dedicargli, ma alla fine eccolo qui. Si… perché Hunter merita tempo, e tempo di qualità.

 

 

La fragranza e l’aroma a tutto tondo di questo liquido ricorda il fumo da pipa. Ha una tonalità di quercia vallonea e ginepro selvatico, insieme ad un sottofondo fruttato che ci accompagna in una sinfonia piacevole e rilassante.” Questa la descrizione ufficiale del produttore, una didascalia del liquido che cattura subito gli amanti del genere.

All’esame visivo, Hunter appare come un liquido leggermente brunito. Difficile percepire qualsiasi aroma presente, come detto più volte è un segnale sempre positivo; valutando a fondo si può arrivare a sentire un profumo ligneo, ma dovrete concentrarvi parecchio.

Hunter mi ha conquistato già dalla descrizione e, conoscendo i prodotti Vaporificio, sono partito abbastanza sicuro del risultato. Un tabacco fatto con amore, una vera chicca per chi ama le miscele da pipa. Complesso, molto complesso e rotondo, morbido e vellutato sul palato. Si scopre pian piano fino a rivelarsi ad ogni boccata migliore della precedente. Lo definirei un parente stretto della classica mistura inglese, composto più che altro da tabacchi dolci e privo delle note incensate del Latakia. E’ decisamente aromatico e di media intensità, perfetto per un momento di relax. Le note legnose date dalla quercia emergono dopo che la bocca si è abituata alla dolcezza di Hunter, esaltando gli umori fruttati presenti nelle note di cuore. Il ginepro dona una componente leggermente acidula che probabilmente aiuta a smorzare le sfumature troppo dolci, bilanciando l’aromatizzazione a livelli altissimi. Sentori del bosco, frutti rossi, bacche, ciliegie, anche qualche nota floreale sembra farsi strada.

Hunter è semplicemente perfetto, nobile e superbo, una miscela da intenditori. Ci vuole tempo di qualità, non puoi goderne appieno se lo svapi senza il giusto approccio. Assolutamente da provare.

Ricordiamo che i liquidi Vaporificio vengono realizzati partendo da sostanze aromatiche naturali estratte direttamente da foglie di tabacco grezzo. Un prodotto Made in Italy di alta qualità, visitando il sito ufficiale potrete conoscere i complessi e zelanti processi di produzione di questi artigiani del vapore.

Come consigliato anche dal produttore, per svapare questo tipo di liquidi è necessario utilizzare atom da guancia e settaggi che variano tra gli 1.1 e gli 1.5 ohm e wattaggi compresi tra i 15 e i 25 watt.

15000269_1681491618832209_3637635871393660433_o

(Visited 108 times, 108 visits today)